sabato 16 aprile 2011

Mani amiche


mani amiche

Leggo nei tuoi occhi lo sconforto

a cui vorrei tanto portar sollievo

sento nella tua voce la stanchezza

mentre cerco di regalarti un sorriso

colgo nei tuoi gesti l’abbandono

quando ti porgo in aiuto le mie mani.

Vivere è una fede irrinunciabile

un oneroso e generoso dono

che si rinnova ogni giorno.

Da una carezza diverrà la forza

di alzare con vanto la testa

e in un lungo profondo sospiro

svanirà piano quella malinconia

che conduce su infidi sentieri

ed affligge inutilmente l’anima.

© Max 15.04.2011

Nessun commento: