sabato 2 aprile 2011

Primavera


Primavera

Inesorabilmente è trascorso

quel tempo che era nostro

e si fa eco nella mente

il ricordo caro e indelebile

di quel sorridere felici

in ogni istante della vita.

Nel lento scandito cammino

tra i sentieri di sempre

dove inalterati profumi

sposano i giovani colori

c'è quella primavera

che ci carezzò il volto.

Oggi anche il vento

sembra passar piano

tra le fronde del giardino

per non arrecar disturbo

alla dolcezza del passato

che ora è cornice del silenzio.

© Max 02.04.2011



Nessun commento: