venerdì 3 luglio 2009

Sognando


Sognando

Non riconosco in altri occhi
quel meraviglioso e dolce brillare,
non riconosco in altra voce
il dono di saper consolare.
Non posso nemmeno pensare
o anche solo immaginare
di esserne domani privo …
è il sogno che amo e che vivo.
Vorrei ancora sentire parole
delicate cantare l’amore,
invece, inatteso cala il silenzio
assordante insolente invadente.
Se diventerà amaro il sentimento
inascoltato, calpestato e deriso
abbandonando l’idea di viverlo
chiuderò gli occhi con un sorriso.

© Max 30.06.2009

2 commenti:

Asia ha detto...

Per favore, non chiudere i tuoi occhi, ci sono persone che ascoltano il canto pur restando in silenzio. L'ho appena sentito stamane - e sono rimasta in ascolto. Buona giornata Poeta. asia

Anonimo ha detto...

bellissima......come sempre triste e cupa.......ma mi è piaciuta molto...ciao Max !