martedì 30 giugno 2009

La storia rivive


La storia rivive

E’ quando apparentemente
non ti manca nulla
… che nessuno capisce.
E’ quando il giardino
fiorisce in mille colori
… che nessuno vede l’arsura.
E’ solamente quando muori
solo come un cane
… che dopo, qualcuno piange.
… E’ quando non si vuol conoscere
e si volge lo sguardo altrove
che si muove il primo liberatorio passo
verso l'abisso dell’indifferenza.
E’ sempre comunque il tempo
a rendere cauto giustizia
e il veleno sparso miete gli allori.

© Max 28.06.2009

2 commenti:

Asia ha detto...

Solo dopo ci si accorge di cosa abbiamo perduto. Caro Max, “ solo l’amore salva se stesso perché noi, nei nostri momenti supremi, siamo solo i suoi emblemi tremanti” - Confido che quel veleno – di cui tu parli nell’ultima stanza – non ti sfiori. asia

Max'61 ha detto...

Ciao Asia ... i vecchi saggi dicevano ..."se semini vento raccogli tempesta" .... ma se quel seme è veleno...?...