lunedì 3 agosto 2009

Io vivo qui



Io vivo qui

Solo un soffio di vento
accompagna i miei passi
in questa ancor giovane
e tiepida luce del mattino.
Umidi sentieri tra i campi
fragore di scompigliate fronde
e quel profumo di terra
che sempre diventa respiro.
Così, in questa semplicità
prendono corpo i pensieri
e gli innocenti desideri
già gocce di gioia ed attesa.
E’ di questi brevi momenti
che voglio aver caro ricordo
è di quest’aria di libertà
che non voglio far nostalgia.
Io vivo qui l’alba e il tramonto
nel lento scadere del tempo
e nell’esaudirsi di un sogno
ti vorrei, anche in silenzio
ma ancora al mio fianco.

© Max 02.08.2009

3 commenti:

Asia ha detto...

E' un dolce pensiero questo tuo che arriva fino allo sconforto di non vederla accanto. Mi chiedo: ma non è così distante... occupa già tutta la tua mente! Non è l'inquilino più prossimo della tua mente? A volte, chi ci vive vicino, può risultare distante - mentre - chi è distante è così vicino da sfiorarle le mani. Caro Max - tutta la mia comprensione. Anche se già so - che non è sufficiente. A presto dunque...scricciolo

DR ha detto...

Asia/Franca sa cogliere il motivo profondo che sottende la poesia: l'assenza che si fa presenza. Ciao, Max, e buon Ferragosto.

Daniele

athenha ha detto...

Quanta delicatezza nelle tue parole, come sempre bravo.
A presto spero.
Athenha