sabato 23 ottobre 2010

Riposo

Riposo

Chiudere gli occhi
e lasciarsi cadere
in quel buio denso
dove tutto è sospeso
dove l’ansia svanisce
dove il vuoto avvolge
…e provarne il piacere
la protezione e il conforto
di un materno abbraccio.
Chiudere gli occhi
desiderando il silenzio
che spenga il tormento
di quelle voci insistenti
di quei richiami d’aiuto
e di ogni disappunto
…affinché infine sia pace
per questa mente stanca
che respinge ogni offesa.

© Max 22.10.2010

1 commento:

NATAKARLA ha detto...

Non è sempre così scontato che chiudendo gli occhi ci si addormenti.
Nessuno di noi ha interruttori nascosti.
A volte si resta svegli a pensare, a sognare ad occhi aperti.
Ad ognuno di noi dovrebbe essere concesso il conforto di un abbraccio.
Bentornato alla poesia, caro Max.
E' solo un peccato che sia così amara.